Monday, 18 June 2007

FALKLANDS - MALVINAS 25 ANNI DOPO




A 25 anni dalla fine della guerra delle Falklands - Malvinas Tony Blair e Margaret Tatcher partecipano, assieme alla Regina madre e a 10.000 reduci alle celebrazioni per la vittoria britannica. Sulle isole i "Kelpers", o "Islanders" o "Bennies", come venivano chiamati dai soldati di Sua Maestà che li consideravano ottusi e sgraziati comme Benny Hills, godono di un benessere mai visto prima. Hanno un reddito pro capita di 61.000 dollari, tredici volte quello di un argentino, ricevono 70mila turisti all'anno, rincorrono il sogno del petrolio e pescano anche nelle acque internazionali. La base militare Mount Pleasant ospita 1.200 soldati e costa a Londra 400 milioni di dollari alla settimana. Dal 2002 è perenemmente in stato di massima allerta, ultimo avamposto occidentale nella "guerra al terrore" iniziata dall'asse Bush-Blair per controllare le stategiche acque e i cieli dell'Antartide. A Buenos Aies il presidente Kirchner gonfia il petto e ricorda che le Malvinas "son y seran argentinas" ma nessuno dei suoi funzionari al Ministero degli Esteri ha mai messo piede sulle isole perchè non accetta il visto nel passaporto. Le due piccole pensioni di Port Stanley sono sempre piene e i camerieri, baristi, cuochi sono di Sant'Elena, cileni, peruviani e c'è pure qualche argentino...

1 comment:

Anonymous said...

Pirati inglesi!! Hanno vinto contro un esercito inesistente, poveri ragazzi mandati a morire da un regime sanguinario....

Giulio