Friday, 13 July 2007

L'ULTIMO SAMURAI


"Il Giappone ha un sacco di problemi, dalla minaccia al terrorismo al riarmo della Corea del Nord al traffico nelle grandi città. Io ho accumulato una grande esperienza di governo, posso fare molto per migliorare le cose!". Vi ricordate di Alberto Fuijmori, l'ex presidente autoritario che governò democraticamente ma con scandali di corruzione e mano pesante il Perù negli anni Novanta ? Ora sta in Cile, agli arresti domiciliari e in attesa di essere estradato a Lima ma ha deciso lo stesso di candidarsi al Senato per la sua patria d'origine, il Giappone. E non è detto che riesca a farcela...

1 comment:

Anonymous said...

Gentile Sig. Guanella, non discuto il contenuto della sua nota, bensì il titolo scelto: i samurai erano una particolare casta di guerrieri giapponesi che facevano dell'onore una linea di condotta nella vita terrena. Tanto forte e sentito era il senso dell'onore da portarli spesso al suicidio pur di non essere costretti a compiere atti contrari a questa filosofia. La locuzione "Ultimo Samurai" si usa solitamente per riferirsi al poeta e filosofo Yukio Mishima, che si uccise con il rituale sacro del "seppuku" per protestare contro la deriva morale del Giappone del Secondo dopoguerra.