Friday, 27 June 2008

Colombia, crescono le piantagioni di coca



Pubblicata oggi la relazione annuale del programma delle Nazioni Unite sulle droghe, che mette alla luce un dato per certi aspetti inquietante. Nel 2007 in Colombia, principale produttore di coca al mondo, le coltivazioni di foglie di coca sono aumentate del 27%. Questo nonostante le grande risorse del PLAN COLOMBIA, la strategia antidroga coordinata e finanziata dagli USA, grazie alle quali le forze armate colombiane hanno fatto un salto di qualità nell'offensiva contro i gruppi guerriglieri. La relazione fa discutere, esponenti del governo colombiano criticano il dato e ricordano che la produzione, nello stesso anno, sarebbe diminuita del 2%. Per l'opposizione il dato sulle aree coltivate dimostra chiaramente che le risorse del Plan Colombia non servono, come dovrebbero, a sradicare le coltivazioni di coca ma a distruggere la guerriglia delle Farc, come effettivamente sta succedendo. La relazione è interessante, si può scaricarla dalla pagina della UNODC di Bogota ( http://www.unodc.org/colombia/es/index.html ) e rivela tra l'altro che sempre nel 2007 in Bolivia e Perù, gli altri due paesi produttori di coca, le coltivazioni sono aumentate solo del 5 % e del 4 %. Altro dato, su cui tutti concordano, è la crescita della domanda, aumentata soprattutto in Europa e la forza commerciale dei narcos messicani, i veri padroni della droga che si vende negli Stati Uniti.

No comments: